RASSEGNA STAMPA: profilo critico del premio RINNOVAMENTI

Ringrazio dalla Prof. ssa Velia Aiello per avermi inviato questo Profilo Critico di Storia di un punto e virgola

             ASSOCIAZIONE CULTURALE  RinnovaMenti              ROGLIANO (CS)

           VI  Edizione CONCORSO  LETTERARIO  NAZIONALE  PER  POETI  E  NARRATORI    
        
               «LE PAROLE  ARRIVANO  A NOI DAL PASSATO»

_________________________________________________________________SEZIONE  F

 PREMIO  RINNOVAMENTI   

    
Autore            GIOVANNI MARGARONE     
Opera           Storia di un punto e virgola


                                       Profilo  critico   

                                 
   Timido, introverso, privato degli affetti primari in infanzia, diventa ispido e urticante di carattere in adolescenza, parimenti nella maturità: ascolta il silenzio per immergersi in esso e la solitudine è sua unica amica.
   Demetrio giunge al giro di boa esistenziale delle cinquanta primavere, reduce di un vissuto routinario, piatto, insulso, dentro una bolla avulsa dal consorzio sociale, se non per le impellenze di sopravvivenza e limitatamente ai rapporti essenziali in ambito del suo lavoro di ragioniere.          
   Fobico nelle varie sfaccettature e declinazioni, ancor prima che misogino, ignora i ghiribizzi palpitanti del cuore verso l’altro genere.    
   Un giorno, d’emblée, davanti a lui la vetrina di una libreria di città, la copertina di un libro, l’acquisto di quel volume, e di tanti altri in seguito, per mutare radicalmente il corso di vita.           
   Il processo profondo di ecdisi induce l’uomo a rivedere il suo passato, ad appianare contrasti per riannodare i fili di amicizie autentiche grazie all’apporto, ora, dello strumento catartico e salvifico della cultura, lato sensu; ovvero, quel quid scaturito dalle frequenti letture di testi e di autori, che arricchiscono la sua interiorità e aprono nuovi orizzonti nelle relazioni interpersonali.      
   Tanto che finisce per scoprire persino l’Amore vero, quello a lungo cullato nei suoi sogni, e adesso, finalmente, apparecchiato per essere vissuto insieme con l’altra metà del Cielo, Alice.   
   Così la metafora dei segni d’interpunzione – punto e virgola – si trasforma in una pausa di riflessione responsabile e di liberazione definitiva dalle tossine opprimenti di un tempo da archiviare per inventare un nuovo inizio.  
   L’Opera, strutturata su un impianto narrativo alquanto sperimentato e valido, si segnala per una prosa lineare, disciplinata in un linguaggio innovativo e attagliato alle descrizioni sempre avvincenti e brillanti, a beneficio di un Uditorio costituito dagli amanti dei racconti originali e affascinanti.   

                  
Rogliano, 5 Novembre 2022.   

La Presidente
– Prof.ssa Velia Aiello –

Il Presidente di Giuria

– Prof. Rolando Perri –

          
                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                    
                                                                                                               

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Sito con tecnologia WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: