RECENSIONE/QUELLA NOTTE SENZA LUNA

Luglio 19, 2018 0 Di Giovanni Margarone

Trascrivo la recensione apparsa sul blog Marty e l’angolo dei libri

Quella notte senza luna.

quella notte senza luna.jpgElena è una giovane mendicante che vive a Genova, ai margini della società, in una baracca fatiscente. La condizione di estremo degrado sociale viene in parte lenita dall’anziano clochard Alcide, che diviene per Elena una sorta di padre putativo, e dalla conoscenza della coetanea Beatrice, commovente nel suo tentativo di aiuto della giovane mendicante, in una sorta di tentata palingenesi esistenziale. Beatrice presenterà a Elena l’insicuro Filippo, figlio di un cinico imprenditore di successo. La narrazione ha quale sfondo l’alluvione di Genova del 1970.

Ribadisco tutto quello che ho detto nella recensione “Note fragili” scritto dallo stesso autore. La sua capacità narrativa la notiamo anche in questo libro.

Stile di scrittura davvero ottimale, avvincente e che è in grado di tenerti incollata alle pagine per ore e ore. Se ne avete l’occasione acquistate un libro dell’autore, non ve ne pentirete! Ringrazio ancora l’autore per avermi mandato le copie dei sui libri e presto qui sul blog ci saranno le recensioni degli altri suoi libri.

Ed eccoci a fine articolo! Spero che questo articolo diverso dal solito vi sia piaciuto e alla prossima!

Ringrazio ancora Martina e il suo staff per questa recensione.